Sleipnir Cursoris

  • Venduta

  • Venduta

  • Venduta



Duilio Forte

Artista di origine italiana e svedese, si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano, svolge attività di ricerca con particolare attenzione alla dimensione spaziale. La sua opera è finalizzata alla realizzazione della scenografia del quotidiano, l’universo epico in cui si muove l’uomo. L’esperienza pratica della tradizione svedese con l’attenzione alla natura e alla semplicità si fondono con il grande respiro della cultura italiana. Fin dall’infanzia ha vissuto il contrasto tra le due culture come stimolo per la ricerca di una sintesi creativa, una dimensione spaziotemporale dove possono convivere i due mondi. Per questo lancia il 12 febbraio 2009, in occasione dei 200 anni della nascita di Darwin, il movimento ArkiZoic. Il manifesto delinea i capisaldi di uno stile fondato sulla centralità dello spirito vitale, di quel soffio, anemos, che da 450 milioni di anni caratterizza il pianeta. Nel 2008 e 2010 ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia. Nel 2010 è stato candidato all’assegnazione dell’ICIF Prize. Il 13 marzo 1998 fonda AtelierFORTE, uno spazio in continuo sviluppo e mutazione dove nascono i progetti e le opere che concorrono a definire lo stile ArkiZoic. Dal 2009 collabora con NABA, Nuova Accademia Belle Arti di Milano, come docente di Tecnologie dei materiali. Dal 2003 organizza nella foresta svedese il corso estivo StugaProject, riservato a studenti e neolaureati, e dal 2010 Voyager, workshop dedicato al viaggio e alla conquista. Tra le opere più recenti Sleipnir Lúg, (Lugano: 2014), Sleipnir XXIII, VII Triennale Design Museum, Triennale di Milano (2014), Sleipnir Alea, ART.4, (Fossano: 2013), Sleipnir Volta, Streetscape2 (Como: 2013).

Il tuo nome (*)

La tua email (*)

Il tuo numero di telefono (*)

Il tuo messaggio

(*) Richiesto

Duilio Forte

Artista di origine italiana e svedese, si laurea in architettura presso il Politecnico di Milano, svolge attività di ricerca con particolare attenzione alla dimensione spaziale. La sua opera è finalizzata alla realizzazione della scenografia del quotidiano, l’universo epico in cui si muove l’uomo. L’esperienza pratica della tradizione svedese con l’attenzione alla natura e alla semplicità si fondono con il grande respiro della cultura italiana. Fin dall’infanzia ha vissuto il contrasto tra le due culture come stimolo per la ricerca di una sintesi creativa, una dimensione spaziotemporale dove possono convivere i due mondi. Per questo lancia il 12 febbraio 2009, in occasione dei 200 anni della nascita di Darwin, il movimento ArkiZoic. Il manifesto delinea i capisaldi di uno stile fondato sulla centralità dello spirito vitale, di quel soffio, anemos, che da 450 milioni di anni caratterizza il pianeta. Nel 2008 e 2010 ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia. Nel 2010 è stato candidato all’assegnazione dell’ICIF Prize. Il 13 marzo 1998 fonda AtelierFORTE, uno spazio in continuo sviluppo e mutazione dove nascono i progetti e le opere che concorrono a definire lo stile ArkiZoic. Dal 2009 collabora con NABA, Nuova Accademia Belle Arti di Milano, come docente di Tecnologie dei materiali. Dal 2003 organizza nella foresta svedese il corso estivo StugaProject, riservato a studenti e neolaureati, e dal 2010 Voyager, workshop dedicato al viaggio e alla conquista. Tra le opere più recenti Sleipnir Lúg, (Lugano: 2014), Sleipnir XXIII, VII Triennale Design Museum, Triennale di Milano (2014), Sleipnir Alea, ART.4, (Fossano: 2013), Sleipnir Volta, Streetscape2 (Como: 2013).

Il tuo nome (*)

La tua email (*)

Il tuo numero di telefono (*)

Il tuo messaggio

(*) Richiesto